Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. Informativa

Conservativa


L'odontoiatria conservativa tratta lesioni a carico dello smalto e della dentina dei denti. Queste lesioni sono per lo più causate da processi cariosi, ma talvolta anche da traumi. Il fine dell’intervento è di restaurare la normale funzione ed estetica degli elementi dentari.


Il trattamento conservativo può essere diviso in diretto o indiretto. Quando la lesione è di dimensioni piccole o medie si può intervenire direttamente con otturazioni, ovvero con una ricostruzione in un’unica seduta. In caso contrario quando la lesione è di dimensioni maggiori è bene procedere in modo indiretto. In una prima seduta viene preparata la cavità e in una seconda si cementa la parte mancante.


Oggi i materiali più usati per le otturazioni sono le resine composite, che permettono, rispetto l’amalgama, usata un tempo, preparazioni più conservative e un’estetica migliore. Questi materiali offrono grandi potenzialità, ma il loro utilizzo è più complesso rispetto all’amalgama, e per il loro uso è necessaria la diga di gomma.


Terapia ConservativaTerapia Conservativa
Terapia ConservativaTerapia Conservativa
Terapia ConservativaTerapia Conservativa

Caso complesso: Ricostruzione diretta in composito di tutta l’arcata superiore, in seguito a gravi danni di abrasione e erosione.


Terapia ConservativaTerapia Conservativa
Terapia ConservativaTerapia Conservativa
Terapia ConservativaTerapia Conservativa

Frattura del margine incisale dell’incisivo centrale di sinistra (21) Prima e dopo il trattamento conservativo diretto.


Protesi fase1Protesi fase 2
Protesi fase1Protesi fase 2

Frattura del margine incisale dei due centrali superiori (11 e 21) Prima e dopo il trattamento conservativo diretto.


Protesi fase1 Protesi fase2 Protesi fase3
Protesi fase4 Protesi fase5 Protesi fase6
Protesi fase7

Riabilitazione del primo molare inferiore destro (46) infiltrato con intarsio in composito. Dopo la rimozione della vecchia otturazione e del tessuto cariato la quantità di tessuto sano residuo si è dimostrata insufficiente per permettere una ricostruzione diretta.

Si è optato quindi per un intarsio ad intera ricopertura cuspidale chiamato overlay.